Il giaccone in jeans di Diego

Quando Diego l’anno scorso ha visto la mia giacca, creata a partire da vecchi jeans dismessi, mi ha chiesto di averne una anche lui.
Così quest’anno per il suo compleanno ho deciso di regalargliela.
A contrasto con il tessuto, voleva un modello a 3/4 classico, da portare con sotto un maglione pesante (nelle foto, invece, sotto indossa solo una felpa leggera).
IMG_0359

Davanti e maniche sono state create a partire da jeans di recupero mentre per il dietro ho comprato del tessuto appositamente:

IMG_0357

Sul centro dietro è presente anche uno spacco per avere maggior agio nei movimenti:

Tutte le cuciture sono impunturate:
IMG_0234Ha scelto revers a contrasto.


La stessa stoffa, un cotone pesante da arredamento (nonostante l’espressione molto perplessa del commesso del negozio dove l’ho comprata, quando ha saputo l’uso che intendevo farne), l’ho utilizzata anche per foderare il giaccone:
IMG_0356

Come si intravede nella foto, sul fianco ho cucito un bottone di riserva nel caso molto probabile in cui ne perda uno… Non sono riuscita a far combaciare perfettamente il motivo, ma a dire il vero non ci ho nemmeno provato: il progetto era già sufficientemente complesso così! Mi pare comunque il risultato finale non sia totalmente da buttare.
Anche i bottoni sono a contrasto con il modello classico, ma in linea con il tessuto sportivo:
IMG_0233Il modello è di burda, il Burda B6871, che comprende anche calzone, gilet, e giacca di lunghezza classica.
L’unica modifica fatta è stata l’eliminazione delle tasche.

Il modello non è semplice e sicuramente non adatto per chi è alle prime armi. Credo fosse la prima volta che mi cimentavo in un cartamodello così complesso, ma, a parte il tanto tempo che mi ci è voluto a completare il progetto, l’unica vera difficoltà che ho trovato è stato montare il collo dietro. Le istruzioni, che erano in inglese, non erano chiarissime e ho dovuto cercare su altri libri come fare.
Comunque, dopo aver fatto e disfatto non so quante volte, infine sono piuttosto soddisfatta del risultato finale.

Vedo che poi lui lo porta con piacere già da un mesetto, quindi direi che l’obiettivo è stato raggiunto!